SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il 18 settembre alle ore 18 si riunirà la commissione Servizi sociali per l’approvazione del regolamento per la tenuta del registro della bigenitorialità.

 

Con 22 voti favorevoli su 22 nel febbraio 2018 è passato all’unanimità il registro della bigenitorialità, con mozione discussa  in Consiglio comunale e presentata da Gianni Balloni e Giacomo Massimiani ( Fratelli d’Italia) su richiesta dell’associazione Adiantum.

 

Il registro della bigenitorialità (realizzato in altri Comuni di vario orientamento politico) è una necessità nata dalle crescenti situazioni in cui sono i bambini a pagare il prezzo dei cattivi rapporti tra i genitori.

 

L’istituzione del Registro, pur senza alcuna rilevanza ai fini anagrafici, consente ad entrambi i genitori di legare la propria domiciliazione a quella del proprio figlio residente nel comune. In questo modo, le istituzioni che si occupano del minore possono conoscere i riferimenti di entrambi i genitori, rendendoli partecipi delle comunicazioni che riguardano il figlio. Può essere utile alla scuola, nei reparti di neuropsichiatria infantile o in tutte quelle situazioni in cui la rilevanza dell’informazione necessita l’avviso di entrambi i genitori.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *