SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Riapre lo Iat in viale delle Tamerici, nell’immobile del Consorzio Turistico. Il Comune di San Benedetto e la Regione Marche hanno siglato l’accordo. Il servizio è utile per i vacanzieri, e non solo, che vogliono avere informazioni sugli eventi e sull’offerta turistica del territorio.

 

L’impegno di Palazzo Raffaello. La Regione provvede alle dotazioni delle risorse umane a vario titolo assegnabili (personale regionale a tempo indeterminato o diversamente acquisito), almeno in numero di tre unità; due o tre postazioni di lavoro complete; attrezzature informatiche multimediali; arredi e materiale di consumo; materiali promozionali turistici.
La Regione provvede, inoltre, a rimborsare le spese di funzionamento del Centro al Comune, per un importo massimo di 8mila euro, successivamente alla presentazione di una relazione contenente la rendicontazione delle stesse. La Regione gestisce le attività di competenza del Centro Iat, coordinando il personale e  le eventuali iniziative congiunte.

 

Il Comune, si impegna a sostenere la gestione integrata del Centro Iat regionale concedendo a titolo di comodato d’uso gratuito i locali di viale delle Tamerici, sostenendo le spese relative a tutte le utenze, escluse quelle telefoniche, accollandosi la realizzazione dei lavori di miglioria, compreso l’impianto di condizionamento dell’aria, adeguamento agli standard di sicurezza e redistribuzione degli spazi dei locali. Il Comune dovrà integrare le risorse umane utili per garantire l’erogazione dei servizi all’utenza mediante assegnazione di personale, opportunamente acquisito, per sostenere le aperture giornaliere, all’occorrenza anche serali, e le aperture dei giorni festivi e prefestivi nel periodo di massimo afflusso turistico o in coincidenza di eventi.

 

Il Comune si impegna a presentare alla Regione entro il 31 ottobre 2018 una relazione sull’attività svolta, a firma del sindaco, con la rendicontazione delle spese sostenute, pena la revoca del contributo. L’amministrazione rivierasca curerà, altresì, la predisposizione e fornitura di idoneo materiale turistico-informativo  e l’eventuale realizzazione di iniziative comuni.

 

Negli stessi locali, in spazi distinti dagli uffici occupati dal Centro Iat, il Comune curerà dal 9 a 31 luglio l’allestimento e la gestione della “Biblioteca da Amare”,  sede della postazione a carattere stagionale della Biblioteca Multimediale “G.Lesca”,  al fine di offrire il servizio di prestito librario, oltre che ai residenti anche ai numerosi turisti che trascorrono le vacanze in città.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *