SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’assessore al turismo Pierluigi Tassotti si scaglia contro l’ex presidente del Consiglio Bruno Gabrielli. «Fossi stato nell’assessore al Turismo avrei preso contatto con gli attori della fiction stessa». Tuona Tassotti: «Sono state le testuali parole pronunciate dal consigliere comunale Bruno Gabrielli, in una calda giornata di fine agosto, facendo riferimento alla nota serie televisiva “Scomparsa” girata proprio nella nostra città».

 

«E che ne sa lui – la stoccata di Tassotti –  che non sia stato già fatto? Difatti, con una lettera a firma del Sindaco Pasqualino Piunti, il Comune si è rivolto proprio agli organizzatori della fiction per concordare ipotesi di collaborazione futura, consci del risvolto mediatico che tale produzione televisiva ha prodotto per la nostra città. Abbiamo ricevuto una risposta con la quale ci veniva detto che avrebbero preso in seria considerazione la possibilità concreta di tornare a San Benedetto del Tronto dove hanno trovato una splendida accoglienza, ma che per motivi contrattuali non era possibile usare le immagini dei protagonisti per fini istituzionali che non fossero quelle strettamente legate alle riprese televisive».

 

Tassotti ricorda di quando Gabrielli era assessore al turismo della Provincia di Ascoli Piceno: «Tuttavia mi piace sempre prestare attenzione ai suggerimenti che mi vengono rivolti, anche quando si tratta di chi ha ricoperto in Provincia proprio il ruolo di Assessore con delega al Turismo senza eccellere in iniziative degne di nota. Il titolo “Scomparsa”, nel suo caso, gli calza a pennello. Non mi pare, infatti, che abbia lasciato memorabili tracce del suo passaggio».

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *