SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sanità e circonvallazione, Perazzoli: «Pronti i dossier di Articolo Uno-Mdp». Si riunisce questa sera il gruppo sambenedettese di Articolo Uno-Mdp per approvare i documenti sulla sanità e la circonvallazione collinare. «Nella giornata di mercoledì – spiega il coordinatore provinciale Paolo Perazzoli – li renderemo pubblici. Ma non parliamo di bretella, ormai superata dal tempo, bensì di circonvallazione».
(Nella foto Perazzoli e la consigliera comunale di Articolo Uno-Mdp Flavia Mandrelli)

 

Sanità. Articolo Uno ipotizza che il nuovo ospedale programmato dalla Regione Marche veda la luce tra il 2025 e il 2030. In attesa del nuovo presidio dovrà essere potenziato l’ospedale Madonna del Soccorso, riportando a San Benedetto discipline trasferite al Mazzoni di Ascoli Piceno, come oculistica e otorinolaringoiatria, e ridare linfa a chirurgia. Più in generale dotare l’ospedale civile di efficienti reparti per le acuzie, migliorare la qualità della vita del malato e dei famigliari e dare spazio alla medicina del lavoro, la medicina preventiva e personalizzata. In definitiva, liberare fondi per l’innovazione tecnologica, l’assitenza al malato, il personale medico e infermieristico.

 

«La bretella collinare – spiega Perazzoli – era quella che congiungeva Ragnola a via Manara, che ormai non ha più senso. La circonvallazione, invece, collegherebbe la zona dello svincolo della superstrada di Ragnola a Grottammare, con tre uscite: via Manara, San Filippo Neri verso il porto e l’area del casello autostradale di Grottammare».

 

Questa sera, dunque, Articolo Uno-Mdp approva i dossier sulla sanità e la circonvallazione: saranno resi pubblici mercoledì 26 settembre.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *