SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Cittadinanzattiva ha proceduto alla richiesta degli atti, secondo i termini di legge, riguardo i lavori per realizzare l’hospice in ospedale, che si starebbero svolgendo al quinto piano del Madonna del Soccorso. Sono trascorsi circa otto mesi ma l’azienda non ha ancora provveduto a far pervenire la documentazione richiesta.

 

«Al di là della nostra contrarietà – afferma Cittadinanzattiva –  alla realizzazione dell’hospice al quinto piano, ma a favore della realizzazione presso una palazzina distaccata, possiamo solo amaramente affermare che l’Asur sta stando il peggio di sé in fatto di trasparenza, paragonabile al porto delle nebbie.

 

Dall’esterno ci possiamo solo limitare a giudicare un percorso di dubbia trasparenza che meriterebbe molto più di una richiesta di accesso agli atti».

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *