SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’Associazione Albergatori Riviera delle Palme e la piattaforma di recensioni on line Foodiestrip annunciano un’importante partnership per l’estate 2019. Un progetto pilota lanciato dalla piattaforma di recensioni sambenedettese, al quale l’Associazione Riviera delle Palme è stata la prima ad aderire.

 

 

«Siamo sempre molto attenti alle nuove tecnologie – commenta Giulio Brandimarti, direttore marketing dell’Associazione – ho conosciuto Foodiestrip in rete. Pur essendo sambenedettese ha una vocazione nazionale ed internazionale. Da qui abbiamo deciso di collaborare a questo progetto, che lancerà l‘app all’interno degli hotel per aumentare nel web la visibilità delle nostre strutture associate».

 

 

Foodiestrip è un’azienda nata nel 2016 come startup. In questo ambito è stata finalista del “Premio Cambiamenti 2017” e finalista europea per lo Startup Europe Awards 2017. L’azienda si occupa di recensioni certificate e finora si è dedicata alle attività di ristorazione. Il team di Foodiestrip ha brevettato un sistema di check-in col quale i clienti dimostrano di essere stati nel locale. Solo dopo una simile certificazione possono recensire tramite questionario. Ciò permette di evitare le false recensioni, un problema che concerne il 35% delle review on line. Lanciata nel 2018, l’app per cellulare comprende ben 29 diversi tipi di categorie alle quali sono associati numerosi questionari di valutazione, specifici per tipo di locale. A questi se ne aggiungerà un altro relativo all’hotellerie:

 

 

«Per noi – esordisce Fabrizio Doremi, CEO di Foodiestrip – è un modo di collaborare con un’associazione di casa nostra e testare il sistema per quanto riguarda gli alberghi. Siamo sicuri che si rivelerà un’esperienza positiva, i cui sviluppi potranno essere allargati anche ad altre realtà, locali e non».

 

 

L’Associazione Albergatori “Riviera delle Palme” è nata nel 1968 e ad oggi annovera più di 70 strutture affiliate. «L’accordo con Foodiestrip – esordisce il presidente dell’Associazione De Panicis – vuol dare peso alle esperienze gastronomiche offerte dai nostri hotel. Negli anni, le strutture hanno sempre più guardato alla qualità, oltre che alla quantità, dei pasti offerti. Abbiamo osservato, dunque, che le attività meglio inserite nel mercato sono quelle in cui la cucina riveste un ruolo centrale».

 

Dunque, l’offerta culinaria è sempre più importante all’interno di quella turistica sambenedettese. Da qui è nata la partnership con Foodiestrip, nata proprio per dare valore al lavoro di chi punta alla qualità: «La collaborazione vuole sottolineare il l’approccio dell’hotellerie cittadina. Negli ultimi anni – conclude Giulio Brandimarti di “Riviera delle Palme” – i menu degli alberghi sono cambiati. Si guarda molto al benessere, i pasti sono più sani, le colazioni sono divenute internazionali poiché più ricche di valori proteici. Foodiestrip ci permetterà di sottolineare questa nouvelle vague della hotellerie sambenedettese».

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *