GUBBIO – La Samb sfida il Gubbio allo stadio Barbetti con tante assenze, ma mister Roselli riesce a recuperare in extremis il febbricitante Calderini, in campo dal 1’.

Proprio l’ex Catania è protagonista della prima vera emozione del match: al 9’ gran recupero di Ilari sulla trequarti, Calderini avanza palla al piede e fa partire un gran destro da fuori che si stampa sulla traversa.

Il Gubbio, invece, mette in atto un possesso piuttosto sterile e l’unico pericolo creato dagli umbri arriva su calcio piazzato: al 19’ bella punizione di Piccinni, ma Pegorin è attento e smanaccia sopra la traversa. Il primo tempo non regala altre emozioni degne di nota e le due squadre vanno al riposo sullo 0-0.

Nella ripresa le cose non cambiano, con Gubbio e Samb che pensano soprattutto a non correre rischi: Roselli inserisce anche Russotto  al posto di uno stanco Calderini, ma i portieri continuano ad essere praticamente inoperosi.

Nel finale la Samb protesta per un presunto fallo di mano in area, ma l’arbitro lascia correre e al Barbetti finisce 0-0: Rapisarda e compagni saranno ora impegnati contro la Fermana al Riviera delle Palme nel giorno di Santo Stefano.

 

Gubbio (4-2-3-1) All.: Giuseppe Galderisi. Marchegiani, Paolelli (36′ st Tofanari), Espeche, Piccinni, Pedrelli, Benedetti (26′ st Tavernelli), Malaccari, De Silvestro (15′ st Battista), Plescia (15′ st Casiraghi), Casoli, Marchi. In panchina: Battaiola, Nuti, Maini, Casiraghi, Conti, Schiaroli, Tavernelli, Ricci, Tofanari, Battista, Campagnacci, Morlandi.

 

Samb (4-3-3) All.: Giorgio Roselli. Pegorin, Gelonese, Miceli, Zaffagnini, Rapisarda, Signori, Caccetta, Rocchi, Cecchini, Ilari, Calderini (20′ st Russotto). In panchina: Sala, Di Massimo, Brunetti, Islamaj, De Paoli, Panaioli, Gemignani, Russotto.

 

Ammoniti: 22′ pt Rapisarda (S), 41′ pt Malaccari (G), 23′ st Gelonese (S)

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *