ACQUAVIVAMariano Vesperini, grande campione agonistico ed eccelso manager sportivo, organizzerà nel giorno più bello della nostra Nazione, la terza edizione della Maratonina della Fortezza, gara podistica competitiva, nelle distanze di 21,097 km e 10 km, per ricordare insieme a centinaia di atleti di tutta Italia, i veri valori importanti della vita.

Sì perchè quel giorno tanti temi saranno toccati da questa manifestazione, a cominciare dalla storia, testimoniata dalla Fortezza di Acquaviva Picena che sorveglierà dall’alto, imponente, lo svolgersi dell’evento, per passare poi alla nascita della democrazia nel nostro Paese, ricordando il 25 Aprile e la Repubblica ed infine il paesaggio collinare fatto di bellezze naturali; quindi, i partecipanti potranno  rigenerare le menti e soprattutto i polmoni, in una salutare e meritata tregua dal logorio cittadino.

Tutti potranno vivere questa bella giornata di sport perchè ci sarà anche una bellissima passeggiata di 5 km fra le colline di Acquaviva, creata per le famiglie, i bambini e coloro che non hanno ancora dimestichezza con le scarpe sportive. Cibo salutare, ottimi ristori, premi coniati per l’occasione faranno da importante contorno, come nello stile degli anni passati ed anche meglio.

Ma non è finita, Mariano Vesperini, ex vigile del fuoco, al servizio della società, sempre attento alle esigenze sociali, ha voluto dare quest’anno anche un valore aggiunto alla gara, ispirandosi alle parole della piccola svedese Greta che invita ogni persona a dare un piccolo contributo per un Mondo migliore, ha deciso di munire i ristori, lungo il percorso, di bicchieri compostabili e biodegradabili che non avranno nessun impatto sull’ambiente, evitando di alimentare il discusso problema dei rifiuti plastici.

Grazie all’aiuto di una multinazionale e all’impegno della società podistica Running Riviera delle Palme, la Maratonina della Fortezza sarà ad IMPATTO ZERO in tema ecologico. Si spera che questa gara possa essere come un ariete di sfondamento nelle menti degli altri organizzatori e che tutti prendano esempio da Acquaviva Picena.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *