di Annalea Vallesi

 

MARCHE – La sera del 30 agosto 2019 viene proiettato alla 76^ edizione della “Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia” il corto: “La Strada Vecchia” del giovane regista esordiente Damiano Giacomelli, nato a Tolentino nel 1983.

 

Il film prodotto da- Officine Mattòli Produzioni è stato selezionato all’interno del concorso “I Love Gai – Giovani Autori Italiani”, indetto da Siae per promuovere e dare visibilità alle opere di registi e nomi emergenti. Si tratta della quarta edizione del concorso e il cortometraggio di Giacomelli – che ha come sfondo della narrazione lo splendido paesaggio marchigiano – è stato realizzato anche grazie ai fondi sul paesaggio della Regione Marche e di “Marche Film Commision”. 

 

Il corto “La Strada vecchia” giunge a Venezia dopo altre importanti affermazioni a livello internazionale, tra cui la vittoria al Lucania Film Festival e qui, per la prima volta in venti edizioni, il premio come Miglior Cortometraggio è stato assegnato ad un’opera italiana. Nel cast spiccano i nomi di Elena Radonicich (che in molti ricorderanno per aver interpretato Enrica ‘Puny’ Rignon, la prima moglie di Fabrizio De André in “Principe libero”), Fabrizio Falco (Premio Marcello Mastroianni per “È stato il figlio” al Festival di Venezia 2012) e Fabrizio Ferracane (Miglior attore non protagonista per “Il Traditore” di Bellocchio ai Nastri d’argento 2019).

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *