SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Trovo eccessivo quello che sta accadendo intorno al dirigente Roberto De Berardinis, sia da parte della maggioranza sia della minoranza. Addirittura è sceso in campo il consiglio di disciplina del Municipio». Il capogruppo di Fratelli d’Italia Gianni Balloni resta fermo sulla sua posizione, in merito al caso De Berardinis. La stessa posizione che ha tenuto durante la riunione di maggioranza di martedì pomeriggio, che ha fatto salire  la tensione alle stelle.

 

Regole ed eccessi. «Per noi di Fratelli d’Italia le regole sono importanti, ma ciò che è eccessivo non mi piace: non mi sembra una cosa metafisica, né la Giornata della Memoria né La Giornata del Ricordo. Trovo tutto eccessivamente roboante».

 

Lo schiaffetto e le esagerazioni. «Sono un umile consigliere comunale, direi residuale, per cui quello che dico può valere poco, però mi sembra esagerato quello che accade. I provvedimenti disciplinari ci possono stare, come pure la sanzione o il metaforico schiaffetto di richiamo sulla guancia. Ma qui si sta trattando il caso come se fosse accaduto qualcosa di abnorme». LEGGI QUI IL CASO DE BERARDINIS

 

Cosa accade in Municipio? «Io faccio le considerazioni in base a quello che leggo sulla stampa: essendo un umile consigliere comunale, spesso non vengo informato su ciò che accade nel Municipio di viale De Gasperi. E seguo anche con curiosità l’evolversi di questa vicenda, per vedere come andrà a finire».

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *