SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un pescatore della marineria di San Benedetto del Tronto ha avvistato all’alba un cadavere in mare all’altezza del Molo sud. Si tratta del ventiseienne del Gambia, richiedente asilo, che non è più riemerso il 3 luglio scorso dopo essersi tuffato in mare insieme a due amici connazionali.

 

L’identità del gambiano è stata riconosciuta dal personale del Gus (Gruppo umana solidarità) del Piceno che lo ospitava. Nel pomeriggio il medico legale incaricato dal pm di Ascoli Piceno Cinzia Piccioni eseguirà un’ispezione cadaverica prima di un’eventuale autopsia.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *