MONTEPRANDONE – È tornata da una città estera una giovane incinta di otto mesi, che ha scelto di far nascere il suo bambino nel suo Paese di origine, e non pensava di diventare la protagonista di una storia che ha dell’assurdo.

 

Durante la maternità che sta passando a casa di sua madre, la ragazza di circa trent’anni si è trovata a dover bloccare, insieme al genitore, in pieno giorno, la porta d’ingresso che un ragazzo in probabile stato di alterazione mentale, stava cercando di buttare giù per entrare nella casa della donna.

 

Sul posto i carabinieri della locale stazione e un’ambulanza della croce verde che ha trasportato in pronto soccorso la giovane incinta.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *