Scrutatori ai seggi, Manigrasso: «Basta nomine politiche, prima i disoccupati»