SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sono state comunicate poco fa le decisioni del Giudice Sportivo in merito all’ultima giornata del campionato di Serie C e i provvedimenti contro la Samb non mancano anche stavolta.

 

 

La società rossoblù, infatti, è stata multata di 1000,00 “perché propri sostenitori introducevano nel proprio settore diversi fumogeni e bengala due dei quali venivano lanciati nel recinto di gioco senza conseguenze (r.proc.fed.,r.c.c.)”. Inoltre è arrivata l’inibizione “a svolgere ogni attività in seno alla F.I.G.C, a ricoprire cariche federali ed a rappresentare la società nell’ambito federale fino a tutto il 29 gennaio 2019” per il team manager rossoblù Pietro Buongiorno (in foto a sinistra), multato anche di €500,00.

 

 

Motivazione? “comportamento non regolamentare e pericolosamente provocatorio nei confronti dei sostenitori della squadra avversaria (espulso, r.A.A.)”. Peccato, però, che Buongiorno non si sia mai rivolto verso i tifosi del Teramo (anche fisicamente molto lontani dalla panchina della Samb), ma solamente verso la panchina abruzzese dopo il gol di Stanco, senza adottare atteggiamenti definiti “pericolosi”. Staremo a vedere se i rossoblù presenteranno ricorso verso una sentenza che lascia davvero perplessi.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *