SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Giornata di conferenza stampa in casa Samb, con mister Giorgio Roselli che ha parlato alla vigilia della sfida di campionato contro il Fano, in programma domani pomeriggio allo stadio Mancini (calcio d’inizio alle 14,30) e valida per l’ottava giornata del campionato di Serie C, girone B.

 

Le prime parole del mister rossoblù, però, non sono molto positive: Roselli spiega di essere in ansia per le condizioni di Carlo Ilari, alla prese con febbre alta. Influenza superata, invece, per Andrea Russotto: l’ex Catania non era al top fino a ieri, ma adesso sembra recuperato. Queste le dichiarazioni dell’allenatore umbro in vista di Fano-Samb:

 

«È vero che qualche giocatore non sta benissimo, ma la cosa migliore sono i ragazzi che si mettono a disposizione ogni giorno per cercare di migliorare. Siamo ancora lontani da essere una squadra vera e io devo accorciare al massimo i tempi per arrivare al livello a cui aspiriamo. I giovani? Li ho fatti giocare sempre nelle mie esperienze passate, ma prima dovrei conoscerli e qui non ho avuto tempo di testarli in qualche amichevole.

 

Non posso fare esperimenti in questo momento, rischiamo tanto e devo puntare su quei giocatori che considero affidabili per partite così delicate. Cambiare prima chi è affaticato? Anche qui entriamo in un argomento particolare. Ad esempio potevo togliere Stanco contro l’Imolese e inserire Di Massimo, ma bisogna considerare anche l’importanza delle palle inattive. Il Fano? Li abbiamo già affrontati in Coppa Italia, giocano bene e hanno tante alternative».


Chiusura con due battute sugli addii di Andrea Gianni e Francesco Lamazza.

 

«Non entro in merito alle decisioni della società, io devo pensare ad altro. L’avvocato Gianni e il DS Lamazza li ho conosciuti poco e mi sono sembrate subito persone squisite. Un conto, però, è l’affetto e un altro il lavoro: queste scelte vanno oltre la mia competenza».

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *