TERAMO – Ha massacrato di botte la moglie, fino a costringerla al ricovero in ospedale. L’episodio sarebbe stato però soltanto il più recente di una serie di atti violenti di cui si sarebbe reso protagonista un 48enne di Teramo, finito ieri in carcere su disposizione del gip del tribunale di Teramo.

 

I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile, diretti dal tenente colonnello Riziero Asci, gli hanno notificato l’ordinanza di custodia cautelare in carcere per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate.

 

Secondo quanto accertato dai militari che hanno condotto le indagini, l’uomo aveva sottoposto per lungo tempo la moglie a un clima intimidatorio e continue vessazioni, e spesso la faceva anche oggetto di violenze fisiche.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *