GUBBIO – Consapevole del momento di emergenza a causa dei tanti infortuni, mister Roselli commenta con orgoglio il pareggio della sua Samb a Gubbio:

«In questo periodo sapete che ci sono problemi evidenti, ho appena 11-12 giocatori a disposizione, siamo in totale difficoltà fisica. Questi ragazzi meritano solo ringraziamenti, in carriera non ho mai visto una disponibilità di questo tipo da parte di una squadra. Nel finale magari potevo inserire anche Di Massimo, ma dovrà giocare con la Fermana ed è fondamentale gestire bene le forze in queste condizioni.

Oggi l’unica cosa che potevamo fare era tenere botta cercando il gol all’ultimo secondo e quasi ci siamo riusciti – conclude Roselli – . Le proteste per il rigore? I ragazzi mi hanno detto che c’era, peccato».

 

Queste, invece, le parole dell’esterno rossoblù Luca Cecchini, che ha stretto i denti pur di essere in campo a Gubbio:

 

«Il risultato è giusto, la partita ha visto tanti ribaltamenti di fronte. Loro sono stati pericolosi sui calci piazzati, noi abbiamo avuto un po’ di sfortuna su quella traversa colpita da Calderini. Ci aspettavamo un Gubbio insidioso e infatti siamo stati attenti a non scoprirci quando attaccavamo, perché sapevamo che erano temibili in ripartenza. Noi veniamo da un periodo buono, ma pieno di infortuni. Siamo soddisfatti del punto conquistato e della prestazione offerta, ora carichi per il derby contro la Fermana».

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *