MARCHE – Controlli rafforzati sui treni e nelle stazioni nel periodo estivo con il conseguente notevole aumento dei viaggiatori. Nella settimana scorsa il Compartimento Polfer per Marche, Umbria e Abruzzo con sede ad Ancona, ha messo in campo circa 90 operatori che hanno controllato persone, bagagli e stazioni prive del presidio fisso di polizia ferroviaria, in alcuni casi con unità cinofile e metal detector.

Identificate circa 300 persone, 149 bagagli e 28 scali ferroviari controllati, due persone sottoposte a provvedimenti di polizia. Uno di questi, in particolare, sorpreso a bordo di un treno regionale senza biglietto ha fornito false generalità al capo treno che, insospettito, ha chiesto l’intervento della polfer di Ancona. Il viaggiatore identificato dalla impronte digitali, è risultato già destinatario di un provvedimento di espulsione dal territorio nazionale. Oltre ai numeri, la presenza di ‘divise’ sul territorio, si traduce in maggiore percezione di sicurezza per viaggiatori e addetti.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *