ANCONA – Il Tribunale di Ancona emette una sentenza “storica” sui richiedenti asilo, cui viene riconosciuto il diritto di iscriversi all’anagrafe del Comune in cui hanno il domicilio.

 

La sentenza riguarda un ricorso cautelare, depositato dall’avvocato Paolo Cognigni, con cui questi ha chiesto l’iscrizione all’anagrafe di Ancona per un richiedente asilo con regolare permesso di soggiorno dal 2017.

 

Al contempo, inoltre, il giudice ha sollevato la questione di legittimità costituzionale presso la Consulta, che dovrà esprimersi sulla vicenda.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *