SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ladri di corrente e acqua. Su segnalazione di alcuni cittadini, i carabinieri della Compagnia di San Benedetto hanno denunciato due napoletani residenti a Porto d’Ascoli. I due, infatti, da circa otto mesi, tramite un allaccio abusivo, utilizzavano acqua e luce attingendo da altri contatori del condominio, mediante l’utilizzo di strumenti artigianali e modificando la corretta fruizione del servizio elettrico ed idrico.

 

L’immediato intervento dell’Arma consentiva, oltre alla denuncia dei due campani, gravati anche da precedenti specifici, di impedire il protrasi dell’azione criminosa. Il risultato di servizio è l’ennesima conferma che i cittadini devono denunciare anche reati di minor spessore criminale, come il furto di energia elettrica, poiché la risposta dei carabinieri sarà sempre immediata e precisa.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *