SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Consiglio comunale va per le lunghe, rinviate le mozioni su rifiuti e la Geneviève. Era iniziato alle ore 9 di questa mattina il consesso civico, con 13 punti all’ordine del giorno. Alle 14.15 mancavano da discutere la mozione di Tonino Capriotti (Pd, primo firmatario) sulla collocazione della prora della nave Geneviève e quella di Maria Rita Morganti (Pd, primo firmatario) sull’adozione di misure finalizzate al miglioramento del decoro urbano: pulizia della PicenAmbiente e raccolta rifiuti. E’ stato Capriotti a chiedere il rinvio, accolto dal presidente Giovanni Charini il quale, prima di chiudere i lavori,  ha anunciato un altro Consiglio entro il 23 ottobre, quando i punti saranno inseriti all’ordine del giorno.

 

Sono poche le sedute del Consiglio comunale: quest’anno solo quattro. Le adunanze vanno troppo per le lunghe. Proprio Capriotti e Flavia Mandrelli di Articolo Uno hanno sollevato la questione durante l’assise. Chiedono che si svolgano più adunanze, anche di sera, in modo che si possa affrontare un numero maggiore di problematiche (LEGGI QUI).

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *