SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Giorno dopo giorno l’estate sta scivolando via. E arriva il tempo dei resoconti. «Il commercio al dettaglio ha retto la crisi economica durante la stagione estiva», assicura il presidente di Confcommercio della provincia di Ascoli Piceno, Fausto Calabresi.

 

Calabresi chiarisce che l’analisi sull’andamento del commercio estivo è basato sulla percezione generata dal contatto con gli esercenti. «Hanno contribuito – commenta – a mantenere a un buon livello lo shopping, iniziative  che tendono a svecchiare il commercio come la notte dei saldi e Tesori al Centro (il mercatino del venerdì sera in via Montebello). Siamo in un’epoca di cambiamento in cui il negoziante non può più stare nel locale aspettando che arrivi il cliente, ma deve andare incontro ai potenziali acquirenti».

 

Bene “Spiagge sicure”. «Il potenziamento dei controlli  – ancora Calabresi – e della repressione al commercio abusivo, anche al centro, è stato di sicuro un fattore che ha migliorato le performances dei negozi. Non è una buona cosa avere di fronte all’esercizio l’extracomunitario che vende prodotti contraffatti a prezzi risibili, facendo concorrenza sleale. Tanto rispetto per quelle persone che stanno sulla strada con la mercanzia taroccata, il problemna è che dietro a loro c’è la criminalità organizzata».

 

La movida molesta non ha influito negativamente sul commercio al dettaglio, perché è un fenomeno che si sviluppa dopo le due di notte, quando gli esercizi sono chiusi.

 

Calabresi e i fattori negativi: «Giugno è stato un mese sottotono, ma abbiamo recuperato a luglio e agosto, anche se l’affollamento nei negozi si è concentrato nei weekend. Resta il problema di sempre: la burocrazia, che fa perdere tempo e rallenta le attività. Infine, sta avanzando un fenomeno a cui molti  esercenti in posto fisso non sono preparati, ossia la vendita on line. Ci sarà da riflettere e studiare strategie per reggere il confronto con il mercato del web».

 

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *