GROTTAMMARE – Se n’è andato ieri mattina all’ospedale di San Benedetto del Tronto, all’età di 75 anni, il collega Giuseppe Verdecchia, che per anni è stato il cronista del Grottammare Calcio. Memoria storica, nipote anche del ‘Filippo Pirani’ a cui è intitolato lo stadio, come amava ricordare lui, era malato da tempo. Lascia la moglie Letizia, i due figli Emanuele e Vincenzo e il nipote Zeno.

 

Questa mattina, nella Messa delle ore 11 nella Chiesa di San Pio V, parenti, amici e colleghi si sono stretti intorno alla sua famiglia per dare a Giuseppe l’ultimo saluto. Presenti tra la folla il farmacista Marcello Rivosecchi, vice presidente del Grottammare calcio, oltre a tanti volti noti della stampa locale.

 

«Colpiva la sua semplicità – le parole del celebrante durante l’omelia -, il grande amore per la sua famiglia e la pacatezza nell’esprimere le sue opinioni, la sua pronta disponibilità per tutti». Verdecchia, ex dipendente di banca, era anche attivo in Parrocchia. La salma è stata tumulata nel cimitero di Cupra Marittima.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *