ASCOLI PICENO – Una foto che apre a scenari politici futuri o soltanto un momento di relax? Cosa ci fanno tutti insieme appassionatamente esponenti di partiti antagonisti? La foto ritrae Andrea Maria Antonini, coordinatore della Lega della provincia di Ascoli Piceno e assessore della giunta Castelli, Anna Casini (Pd) vicepresidente della Regione Marche, Piero Celani (FI) vicepresidente del Consiglio della Regione Marche, Francesco Viscione capogruppo Udc ad Ascoli. E ancora Francesco Ameli (Pd) e i berlusconiani Claudia Regoli,  Alessio Pagliacci, Valerio Pignotti (quest’ultimo unico sambenedettese tra ascolani).

 

 

L’espressione distesa dei loro volti lascia pensare a un momento di relax che si sono concessi presso la Cantina Pantaleone di Colonnata Alta, una frazione di Ascoli Piceno, dove domenica 16 settembre si è svolto il Concerto “Vino d’opera” del Coro del Teatro Ventidio Basso, diretto dal maestro Giovanni Farina. L’evento è stato patrocinato dalla Regione Marche. Solo relax istituzionale? Il buon vino della Cantina Pantaleone ha di certo contribuito a fare  socializzare i convenuti.

 

 

IL FUTURO Ad Ascoli Piceno nella primavera 2019 si tornerà alle urne per le elezioni amministrative, nel 2020 si tornerà al voto per il rinnovo del Consiglio delle Marche. Celani, non è un mistero, punta alla candidatura a sindaco della Città delle Cento Torri, la Casini tenterà il bis, Antonini non si lascerà sfuggire l’occasione data dalle consultazioni regionali per una candidatura. Al momento non ci sono elementi che facciano pensare ad alleanze fuori dai canoni o trasversalismi. Ma il clima tra gli antagonisti politici è sicuramente disteso come non mai.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *