ANCONA –  «In questi giorni, in seguito al grave incidente che ha compromesso l’utilizzo dell’Autostrada A14 nel tratto tra Pedaso e Grottammare, è necessario ribadire che è quanto mai urgente intraprendere un percorso che porti a riavviare nel breve termine l’iter per la realizzazione della terza corsia da Porto Sant’Elpidio e San Benedetto del Tronto». Lo dichiara Alessio Pagliacci, coordinatore regionale Forza Italia Giovani delle Marche.

 

«Si tratta di una direttrice costiera – spiega – che assume una rilevanza fondamentale, soprattutto nello sviluppo economico e turistico, è percorsa ogni giorno da un numero notevole di mezzi pesanti ed è purtroppo anche scenario di incidenti stradali, spesso mortali, che comportano la non sostenibilità dell’attuale configurazione a due corsie».

 

«Una terza corsia – aggiunge Pagliacci – andrebbe a beneficio della viabilità del nostro territorio: le strade extraurbane non sono più in grado di reggere elevati volumi di traffico e la terza corsia, oltre a garantire un collegamento rapido, consentirebbe di alleggerire il flusso veicolare che grava sulla viabilità ordinaria, soprattutto nel sud della Regione, con minori rischi per gli automobilisti. Non dimentichiamo che il tratto marchigiano dell’A14 è una vera e propria cerniera fra nord e sud e non possiamo più rischiare, a fronte di notevole incidenza del traffico ed in mancanza di una viabilità alternativa, il blocco della circolazione e di assistere a incidenti per lo più evitabili con l’introduzione della terza corsia».

 

«Il ministro delle infrastrutture Toninelli – la stoccata ai 5 Stelle – oltre a fare sterili annunci e a postare le proprie foto in vacanza sui social dovrebbe iniziare ad affrontare questi dossier, l’Italia e le Marche hanno bisogno di un piano straordinario per le infrastrutture. Riusciremo a passare dalle parole ai fatti?».

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *