SAN BENEDETTO DEL TRONTODopo la sciabolata del sindaco in commissione urbanistica, la replica viene da Tonino Capriotti (Pd). Secondo il dem, il primo cittadino «Sta facendo danni irreparabili a San Benedetto».

 

Scrive Capriotti: «Sta emergendo con chiarezza l’idea di città dell’amministrazione Piunti e soprattutto del suo leader, il quale ha mantenuto per sé la delega alla pianificazione urbanistica. E non mi riferisco solo all’area Mare.

 

Il sindaco continua a sottolineare che non prende lezioni dai suoi predecessori, malgrado faccia molto peggio di loro. Da qui un primo consiglio: studi un po’ di più e pensi soprattutto al bene pubblico. Sta facendo danni irriparabili a San Benedetto, che sta trasformando in una città dormitorio – escluso il centro, dove non si dorme più da un pezzo. Non mi riferisco solo all’area mare. Prendiamo ad esempio i vecchi PRUSST. Che fine hanno fatto quelli relativi all’ex capannone della birra Forst, quello del mercatino di viale De Gasperi o quello della lottizzazione in zona Ponterotto? Non se ne parla più, totalmente accantonati.

 

Per cosa si caratterizza invece questa amministrazione? Per la trasformazione di alberghi ed ex scuole in appartamenti, trascurando i cittadini. Partecipazione: sempre annunciata, poco praticata. Il riferimento alla ex scuola Curzi e agli ultimi alberghi chiusi non sono casuali. Noi gli alberghi e le scuole li abbiamo aperti, Lei Sindaco oggi, come in passato, li ha chiusi.

 

Continua ad urlare che non ha cambiali da pagare, ma si ricordi due cose: prenda qualche lezione di urbanistica perché la città è fatta anche di servizi, non solo di appartamenti. Come dicevano i latini: “excusatio non petita, accusatio manifesta”».

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *