MONTEPRANDONE  – Domenica 9 dicembre al teatro Pacetti di Monteprandone c’è stato lo Spettacolo “Un Natale da favola“. Il teatro era gremito di persone che hanno occupato tutti i posti disponibili a sedere. Clelia Cristina Spotorno, presidente di ‘C’era una volta asd’, esprime tutta la sua soddisfazione:

 

 

«Questo successo è il frutto di una parte di percorso svolto dal corso dei più piccoli, sostenuti da qualche ragazzo del corso dei ragazzi più grandi. I bimbi hanno raccontato la storia della ‘Bella addormentata nel bosco’, rivisitandola in alcune parti e aggiungendo una parte alla fine. Si è immaginato che Malefica (la perfida strega) ormai sconfitta, abbia avuto il coraggio e la forza di pentirsi e chiedere scusa per il male fatto, ma che si sia comportata così non perché era cattiva, ma perché arrabbiata dal torto subito dal papà di Aurora, abbia deciso di assecondare la sua rabbia».

 

 

«Il messaggio che ho voluto dare a bimbi e ragazzi – continua la Spotorno – è appunto che non esistono persone cattive, ma che esistono scelte sbagliate e che a volte è giusto e bisogna avere il coraggio di riconoscere i propri errori e tornare indietro sui propri passi. Un grazie particolare va alla maestra di teatro Maria Egle Spotorno, che ha preparato in maniera egregia i ragazzi, ma anche all’amministrazione comunale che ha patrocinato l’evento e che era presente nella veste dell’assessore Daniela Morelli».

 

 

«Inoltre – conclude Spotorno – si è voluto ricordare le vittime della strage di Corinaldo e dedicare questo spettacolo ai genitori di quei ragazzi defunti, oltre che a quei ragazzi che stanno lottando in terapia intensiva».

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *