CRONACA – La Polizia di Stato ha arrestato a Siracusa un cittadino tunisino destinatario di un ordine di carcerazione di 8 anni, nell’ambito di un’attività di indagine della Squadra Mobile di Ascoli Piceno, per traffico di sostanza stupefacente.

 

Nell’anno 2006 ebbe termine l’operazione antidroga denominata “Tetrix”, che aveva visto impegnato il personale della Sezione Antidroga della Squadra Mobile ascolana in una lunga e laboriosa attività di repressione di un importante traffico di sostanza stupefacente.

 

All’epoca si accertò che un ben nutrito gruppo di cittadini “magrebini” si riforniva di importanti quantitativi di eroina dalla città di Napoli per poi immetterla al dettaglio lungo la costa  a San Benedetto e sulla costa abruzzese.

L’attività esplicata consentì di sequestrare grossi quantitativi di droga ed arrestare numerose persone in flagranza di reato ed in applicazione di varie custodie cautelari emesse dalla Procura di Ascoli Piceno.

 

Le posizioni processuali sono poi state valutate dal Tribunale Penale di Napoli che, all’esito dell’iter giudiziario intrapreso, emetteva nei giorni scorsi un ordine di carcerazione nei confronti di uno degli indagati, un tunisino di anni 40, ordine preso in carico dalla Squadra Mobile.

 

La conseguente attività info-investigativa, eseguita dalle Sezioni Catturandi e Antidroga, ha consentito di individuare il ricercato nel quartiere “Ortigia” di Siracusa, luogo ove la Squadra Mobile di Siracusa ha effettuato il “blitz” procedendo all’arresto del ricercato, per il quale si sono aperte le porte del carcere della città siciliana ove sconterà la pena di anni 8 di reclusione.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *