SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tre settimane di blackout in via San Martino e zone limitrofe, protestano i commercianti e i residenti. «Non ne posso più dei continui blackout della pubblica illuminazione», sbotta Devis D’Ercole dello Shake di via San Martino. Di solito le lampade si spengono ad intermittenza, ma ieri sera la zona è stata completamente al buio dalle ore 20  a mezzanotte. I commercianti e i residenti telefonano alla Cpl Concordia, ma non interviene nessuno. Io ho chiamato più di una volta la Polizia municipale e la Cpl Concordia senza ottenere il miglioramento della situazione».

 

D’Ercole riferisce che le vie interessate dai blackout sono via San Martino, via Mentana, via La Spezia e un tratto di via Montebello. «I problemi generati da questo stato di cose – tuona D’Ercole – sono facili da intuire: rischio incidenti in via San Martino una strada molto trafficata, rischio per le persone che girano da sole di essere attenzionate da soggetti poco raccomandabili, ma anche il commercio ne risente perché una strada buia non è invitante per la gente».

 

L’esercente racconta che la via è poco curata dalla PicenAmbiente e per fare riparare  un tombino rovinato ci sono volute diverse telefonate. «Ci hanno impiegato due settimane per intervenire, dopo che erano cadute due persone».

 

D’Ercole è arrabbiato per l’indifferenza di chi dovrebbe provvedere. «Il perdurare dei blackout mi contringerà a fare una denuncia, perchè pago le tasse ed ho diritto ai servizi».

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *