SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Il traffico di questi giorni – tuona il consigliere del Pd Tonino Capriotti –  ha messo in evidenza tutta la criticità del nostro sistema di mobilità. In particolare si è evidenziata la fragilità della nostra città, andata in tilt a causa della chiusura della galleria ma anche a causa di lavori stradali in orario che definire inopportuno è poco. Ecco allora che si ricomincia a parlare di bretella, terza corsia e di mobilità. Fino a quando ci limiteremo a parlarne e basta? Sarà ora di intervenire seriamente?».

 

Continua l’esponente dem: «Abbiamo visto che i soldi per il Piceno ci sono ma, inspiegabilmente, sono bloccati, inutilizzati. Conseguenza: il nostro territorio rimane sempre dietro, con gli ormai noti risvolti sull’occupazione. Bloccati totalmente sulle infrastrutture: terza corsia autostradale, bretella a SBT, nuovo ospedale. Sempre pronti a dire no a tutto ed a rimbalzare su altri le responsabilità. Nel frattempo diamo lezioni, non presentiamo progetti, non facciamo i lavori, assistendo passivi al degrado del nostro territorio. Oltre alle chiacchiere ed alle lezioni il nulla. Bene ha fatto Fabio Urbinati a porre il problema in Consiglio regionale. Lo stesso faremo in Consiglio comunale – conclude Capriotti – ma se chi ha le responsabilità non si dà una mossa rimarremo il fanalino di coda della regione».

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *