ASCOLI PICENO – Anche quest’anno torna l’appuntamento con la grande musica in onore del Patrono della città. 

 

Il Coro del Ventidio Basso offre a tutta la cittadinanza e ai turisti un Concerto Sinfonico Corale in onore di Sant’Emidio il 26 luglio alle ore 21 nella Chiesa di San Francesco di Ascoli Piceno.



Il concerto di quest’anno sarà un omaggio al Compositore ascolano ottocentesco Clito Moderati, con la esecuzione del “Solemn Vespers” brano scritto dal musicista per quartetto, coro e pianoforte. Sarà un’occasione davvero eccezionale perché quest’opera musicale verrà eseguita dal coro “Associazione Coro Ventidio Basso” unitamente al coro  “Santa Cecilia” di Teramo.


In più il giovane pianista Alessio Falciani eseguirà la Sonata in Mi bemolle maggiore Op. 81 “les Adieux” di L.V. Beethoven.

 

Esecutori, i solisti e i brani
Solisti:
Soprano Sara Fulvi
Contralto: Roberta Sollazzo
Tenore: Antonello Cappucci
Basso: Martin Esek

Domine ad Adiuvandum
soli e coro – Allegro – Andantino

 

Dixit Dominus
soli e coro – Maestoso – Andante – Allegro – Maestoso

Laudate Dominum
soli e coro – Larghetto – Grandioso

Magnificat
soli e coro – Allegro – Andante – Maestoso – Largo

 

Breve storia dell’Associazione “Coro Ventidio Basso”

L’Associazione Coro Ventidio Basso si costituisce nell’anno 2001. Negli anni successivi si esibisce in produzioni di repertorio sinfonico corale in numerosi teatri in Italia ed all’estero incide anche la colonna sonora della mini serie televisiva Marcinelle scritta da L. Bacalov. 

 

Il Coro è protagonista di tutte le opere liriche prodotte dal Comune di Ascoli Piceno e rappresentate al Teatro Ventidio Basso e d’estate in Piazza del Popolo. L’Associazione si è esibita in Italia al Teatro Pergolesi di Jesi, al Teatro Marrucino di Chieti, al Teatro dell’Aquila di Fermo, al Teatro Masini di Faenza, al Teatro Comunale di Teramo, al Teatro comunale di Atri al Teatro Comunale di Bassano, al Teatro Stabile di Potenza e nella splendida cornice dell’Abbazia di S. Galgano vicino Siena.

 

All’estero  ha cantato in Germania al Teatro Comunale di Trier, in Francia al Teatro dell’Opera di Massy, in Corea del Sud nei Teatri di Seul e Daegu ed al Festival di Musica e Danza del Teatro Reale di Bangkok. In questi anni Coro Ventidio Basso è stato diretto da celebri direttori d’orchestra e nel 2007, il Coro Ventidio è entrato a far parte del Coro del Circuito Lirico Marchigiano con la partecipazione alla Lucia di Lammermoor rappresentata a Jesi, Fermo, Ascoli Piceno e Treviso.

 

Nel 2011 è il Coro de La Traviata di G. Verdi rappresentata al Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno ed allestita dalla Fondazione Pergolesi Spontini di Jesi con la celebre scenografia di J. Svoboda voluta per l’Arena Sferisterio di Macerata. Nel 2014 il Coro Ventidio Basso ha partecipato all’allestimento dell’Aida di G. Verdi con la regia di F. Zeffirelli allestita dai teatri di Chieti, Ascoli e Fermo, ripresa del celebre spettacolo di Busseto.

 

Dal 2015 il Coro Ventidio Basso è impegnato nelle produzioni coordinate dall’Arena Sferisterio di Macerata della Rete Lirica delle Marche, che coinvolge i teatri di Ascoli Piceno, Fano e Fermo esibendosi  nella Madama Butterfly di G. Puccini e l’anno successivo nel Nabucco di G. Verdi; tutti allestimenti firmati da Pier Luigi Pizzi. Nel 2017 ha partecipato al riallestimento de La Bohème di G. Puccini per l’innovativa regia di L.Muscato. Nel 2018 il Coro è stato impegnato nel Trovatore di Verdi.

 

Il 2017 ha visto il debutto dell’Associazione al Rossini Opera Festival di Pesaro in tre produzioni: Le siège de Corinthe, prima assoluta in edizione critica diretta da R. Abbado e messa in scena da La Fura dels Baus; La pietra del paragone, diretta da D. Rustioni e firmata da P. L. Pizzi; lo Stabat Mater nuovamente con D. Rustioni sul podio. Il Coro è tornato a Pesaro nel 2018 per gli allestimenti de “Il babiere di Siviglia” diretto da Y. Abel con la regia da P. L. Pizzi e “Ricciardo e Zoraide”, diretto da G. Sagripanti e con protagoista J.D. Florez.
Dal 2013 inoltre l’Associazione Coro Ventidio Basso collabora attivamente con il Conservatorio

 

L. D’Annunzio di Pescara per la realizzazione di importanti progetti sinfonico corali curati dal maestro Pasquale Veleno: la Messa da Requiem di G. Verdi, del Te Deum di A. Bruckner, la Messa di Gloria di G. Puccini e i Carmina Burana di C. Orff e la IX Sinfonia di L. van Beethoven.

 

L’Associazione è anche promotrice di progetti musicali didattici rivolti alle scuole della Provincia di Ascoli Piceno e partecipa attivamente a iniziative a scopo benefico.
La direzione artistica del Coro è attualmente dell M° Giovanni Farina.

(Annalea Vallesi)

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *