SAN BENEDETTO DEL TRONTO – il Comune non emana l’ordinanza di sospensione delle lezioni nelle scuole di San Benedetto del Tronto.

A seguito della scossa di terremoto di magnitudo 3.6 registrata alle 10.55, il sindaco Pasqualino Piunti, impegnato ad Ancona per la cerimonia di inaugurazione dell’anno giudiziario del TAR Marche, ha immediatamente convocato il tavolo tecnico affidandone il coordinamento al vicesindaco Andrea Assenti.
Il tavolo ha preso in esame le eventuali condizioni che potessero giustificare l’emanazione di un’ordinanza per lo sgombero degli edifici pubblici cittadini, compresi quelli scolastici.

Preso atto che dalla Protezione Civile regionale non sono giunte comunicazioni specifiche, che dalle scuole o da altri edifici pubblici non sono pervenute segnalazioni riguardanti possibili danni alle strutture, il tavolo non ha ravvisato le condizioni per poter proporre al Sindaco, che nel frattempo era rientrato in sede lasciando la cerimonia a cui stava partecipando, la firma dell’ordinanza.

Naturalmente resta in vigore lo stato di massima attenzione e in tal senso l’Amministrazione comunale invita a segnalare eventuali danni a strutture pubbliche per procedere alle verifiche del caso.

Nei prossimi giorni il Sindaco, insieme ai tecnici comunali, incontrerà le dirigenze scolastiche e i responsabili per la sicurezza delle scuole cittadine per chiarire e, se necessario, meglio definire le procedure che debbono essere attuate in questi casi.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *