ARQUATA DEL TRONTO – «Il mandato dell’attuale commissario per la ricostruzione scade l’11 settembre, ma non sappiamo ancora chi sarà il nuovo incaricato dal Governo e se l’incarico attuale verrà prorogato» . L’allarme, già lanciato nelle scorse settimane dalle zone terremotate della provincia di Ascoli Piceno, è stato ribadito oggi dal vice sindaco di Arquata del Tronto Michele Franchi.

 

«Lunedì mattina abbiamo ricevuto in Comune la visita del commissario Paola De Micheli che è venuta a salutarci, ma anche a sincerarsi della situazione. Ha visitato il nuovo stabilimento dell’Unimer, azienda di fertilizzanti che ha deciso di restare nella zona industriale di Pescara del Tronto; entrerà a pieno regime nel 2019» spiega Franchi. Non ci sarebbe accordo fra M5s e Lega sul nome del nuovo commissario per la ricostruzione, con uno stallo che amplifica i ritardi. «Manca una sola settimana alla scadenza del mandato di De Micheli, che dovrà essere prorogato di 45 giorni se non viene nominato il nuovo commissario» .

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *