SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La tassa di soggiorno non si applica ai gruppi turistici. Per rientrare nella categoria, bisogna far parte di una prenotazione collettiva di almeno 20 persone. «Inizialmente si era pensato di mettere una tassa di 50 centesimi» dichiara l’assessore al bilancio Andrea Traini, «ma poi abbiamo deciso di confermare l’esenzione».

 

Per il resto, ci si attiene al rincaro proveniente da delibera comunale. L’imposta sarà attiva dal 1 giugno al 15 settembre, ed esentata dal settimo giorno di pernotto anziché dal sesto. La base sale per tutti da 50 centesimi a 1 euro. L’aumento dovrebbe portare a un aumento di gettito di circa 130mila euro, per un totale di 600mila.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *