GROTTAMMARE – Acque limpide e bassi fondali, sicurezza a mare (ulteriormente implementata quest’anno con un servizio di sorveglianza ad orario continuato) e, ancora, sabbia fine per costruire torri e castelli in riva al mare e spazi attrezzati per il gioco nelle immediate vicinanze. Queste caratteristiche e altre attenzioni rivolte ai più piccoli hanno sancito la riconferma della quarta Bandiera Verdeassegnata alla spiaggia di Grottammare dai pediatri.

 

 

La Bandiera Verde indica una località marina con caratteristiche adatte ai bambini, selezionata attraverso un’indagine condotta fra un campione di pediatri. Il riconoscimento viene assegnato dal 2008: «In dodici anni, con il contributo di 2.550 pediatri italiani ed europei, sono state selezionate le 142 spiagge in Italia e in Spagna più adatte ai bambini»,  spiega l’ideatore dell’iniziativa, il pediatra Italo Farnetani, nell’annunciare le Bandiere verdi 2019 nei giorni scorsi.

 

 

Questa mattina (sabato 28 giugno) a Praia a Mare (Cosenza) è avvenuta la consegna delle bandiere alle località selezionate. A rappresentare la città di Grottammare gli assessori Monica Pomili e Lorenzo Rossi: «Siamo orgogliosi di ricevere la bandiera verde per il quarto anno consecutivo – dichiarano. La nostra città, oltre a godere del privilegio di un litorale a misura di bambino, si conferma una località nella quale il livello di servizi, per le famiglie e, in particolare, per i più piccoli vanta una fama nazionale, riconosciuta da questo prestigioso vessillo».

 

Le regole di assegnazione: «Acqua limpida e bassa vicino alla riva, sabbia per torri e castelli, bagnini e scialuppe di salvataggio, giochi, spazi per cambiare il pannolino o allattare, e nelle vicinanze gelaterie, locali per l’aperitivo e ristoranti per i grandi», aggiunge Farnetani, ordinario alla Libera università degli Studi di scienze umane e tecnologiche di Malta.

 

Per quanto riguarda le Marche, le località Bandiera Verde sono 11, ponendo la regione al quarto posto nella classifica nazionale: Civitanova Marche (Macerata), Fano-Nord-Sassonia-Torrette/Marotta (Pesaro-Urbino), Gabicce Mare (Pesaro-Urbino), Grottammare (Ascoli Piceno), Pesaro (Pesaro-Urbino), Porto Recanati (Macerata), Porto San Giorgio (Fermo), Numana Alta-Bassa Marcelli Nord (Ancona), San Benedetto del Tronto (Ascoli), Senigallia (Ancona) Sirolo (Ancona).

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *