SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Federazione Italiana Bocce ha scelto San Benedetto del Tronto per un week end sportivo di Alto Livello con protagonisti i migliori atleti del boccismo Italiano.
Si è iniziato sabato 14 con la Parata Elite Rossobù, specialità individuale, riservata ai 32 atleti attuali di Alto Livello tra cui molti con un curriculum sportivo di prestigio (vincitori di medaglie d’oro ai campionati mondiali, europei, italiani, giochi del mediterraneo e world games). Tra questi atleti, in primo piano Gianluca Formicone atleta della vicina Teramo ma ora in forza alla società Caccialanza di Milano, Maurizio Mussini della Rubierese di Reggio Emilia e Mirko Savoretti di Recanati e tesserato con la società Monastier di Treviso.

 

Tra i convocati, tre beniamini locali, Davide Mattioli di Stella di Monsampolo tesserato della Bocciofila Moscianese di Mosciano S. Angelo (Teramo), fresco vincitore del titolo italiano specialità coppia 2018 a Morrovalle, insieme a Marco Ciprietti e Matteo Angrilli. Quest’ultimo è cresciuto nella Bocciofila Sambenedettese con cui ha vinto il titolo di campione italiano Juniores ed ora è tesserato con la Bocciofila Montegranaro dove disputa il campionato di serie A.
Matteo Angrilli, sfortunato in alcune fasi di gioco, è stato eliminato dal giovane e talentuoso atleta di Como, Luca Viscusi della Bocciofila Caccialanza di Milano.
Davide Mattioli superava 2 turni battendo allo spareggio al tiro ai pallini il titolato Alfonso Nanni, ( Bocc. Boville-Roma) medaglia d’argento due settimane fa ai giochi del mediterraneo 2018 e compagno di squadra Marco Di Nicola. Alle fasi finali l’atleta di Stella di Monsampolo veniva sconfitto da un super Luca Santucci, protagonista di giocate ottime e di precisione.

 

Alle semifinali sono pervenuti Gianluca Formicone della Caccialanza di Milano, contro Giuliano di Nicola (Boville-Roma) e Andrea Cappellacci (Rinascita-Modena) contro Luca Santucci (APER-Perugia).
Partita avvincente tra Formicone e De Nicola che approdava in finale contro Luca Santucci che eliminava facilmente Andrea Cappellacci.
Luca Santucci con una condotta di gara tatticamente perfetta e senza errori si è aggiudicato la “Parata Elite Rossoblù” (vincitore con questa, della terza parata consecutiva) confermando il suo stato di forma eccellente.

 

Domenica 15 si è svolto il 43esimo Gran Premio Città di San Benedetto Gara Elite a coppia per atleti di categoria A1–A con 94 formazioni provenienti da, Lombardia, Emilia Romagna, Umbria, Veneto, Campania, Abruzzo e Marche. Le fasi eliminatorie si sono svolte nei bocciodromi di Grottammare, Centobuchi, Stella Monsampolo, Spinetoli, Castel Di Lama e San Benedetto del Tronto, mentre le fase finali si sono svolte nel pomeriggio nel Bocciodromo di Via Sgattoni a San Benedetto del Tronto.
Dopo interessanti e combattute partite, si sono qualificati alle fasi finali quattro formazioni composte da atleti di grande prestigio.
Gianluca Formicone atleta vincitore di 7 titoli mondiali ed 8 europei e 15 volte primo nella classifica atleti, in coppia con il giovane i Luca Viscusi della Caccialanza di Milano, che superavano Dante D’Alessandro campione di Roseto degli Abruzzi vincitore di 15 titoli mondiale e 3 europei e collare d’oro CONI al merito sportivo nell’anno 1996 in coppia con Giancarlo Gori della APER Perugia. Mirko Savoretti , 4 titoli mondiale e 3 europei nel palmares, in coppia con Giuseppe D’Alterio della Monastier di Treviso, che batteva la coppia della Ancona 2000 formata dal giovane promettente Leonardo Stacchiotti in coppia e da Enrico Castagna, atleta maceratese vincitore di 2 titoli mondiale e 1 europeo.
Finale avvincente, spettacolare ed emozionante tra la coppia Formicone e Viscusi contro Savoretti-D’Alterio che all’ultimo tiro sull’11 pari, si aggiudicavano la vittoria per 12- 11.

 

Ha diretto le manifestazioni l’arbitro nazionale Paolo Chianella di Perugia coadiuvato dagli arbitri del comitato di Ascoli Piceno Fermo e Macerata.
Presenti alla manifestazione tutto il Consiglio Federale Nazionale della Federazione Italiana Bocce (F.I.B.) con il Presidente Marco Giunio De Sanctis che ha tenuto il Consiglio Federale a Grottammare sabato mattina.
Alle premiazioni sono intervenuti Il Presidente nazionale FIB Giunio De Sanctis e i vice presidenti Marco Bricco e Moreno Rosati, il presidente FIB Ascoli Piceno Giacomo Strovegli, il Presidente Regionale Coni Fabio Luna e il delegato provinciale Armando De Vincentis lo sponsor della Bocciofila Sambenedettese Fabrizio Biagi , titolare dell’Azienda Vinicola Biagi di Colonnella (Teramo), per Il Comune di San Benedetto del Tronto il consigliere Comunale Giacomo Massimiani, il responsabile Ufficio Sport Alessandro Amadio e l’assessore allo Sport, Pierluigi Tassotti. Negli interventi di saluto sono stati posti in evidenza la grande organizzazione della bocciofila Sambenedettese e l’importanza di ripristinare i campi all’aperto di Via degli Oleandri nel centro di San Benedetto, incantevole posto vicino al mare e immerso nel verde.

 

Tutti ricordiamo che i campi all’aperto sono stati per anni luogo di memorabili manifestazioni agonistiche, di incontri amichevoli e momenti conviviali, di relazione sociale in un ambiente sano e meta preferita per turisti appassionati di bocce e delle relative famiglie.
Grande lavoro organizzativo di tutto il direttivo della Bocciofila Sambenedettese, per la preparazione dell’evento sportivo e per dare ospitalità agli atleti e ai loro familiari, molti dei quali hanno potuto godersi una giornata di mare e ammirare la bellezza del lungomare di San Benedetto del Tronto.
Tanta la soddisfazione del presidente della bocciofila sambenedettese Giuseppe Spaccasassi che ha ringraziato la Federazione Italiana Bocce, il Consigliere Federale Nazionale Fernando Rosati rappresentate degli atleti ed ottimo giocatore cresciuto nella Bocciofila Sambenedettese, per aver dato l’opportunità alla Bocciofila Sambenedettese di organizzare questo grande evento sportivo, il Presidente FIB di Ascoli Piceno Giacomo Strovegli, l’amministrazione comunale, gli sponsor (Azienda Agricola Biagi, Conad, Ro.Ma.Car, Gabrielli Quirino, Emilcar, BCC Picena) il vice Presidente Alvaro Massaccesi il consigliere Nico Calvaresi, tutto il consiglio della società e quanti hanno contribuito per la realizzazione della manifestazione.

 

Numeroso il pubblico di appassionati di bocce della Provincia e delle province limitrofe che sin dalle fase eliminatorie hanno gremito le tribune e le corsie dei campi per vedere esibirsi i migliori atleti italiani ed apprezzare la precisione degli accosti e delle bocciate, la concentrazione, la fermezza, le doti tecniche, l’intelligenza tattica e la sportività dei campioni dello sport delle bocce.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *