SAN BENEDETTO DEL TRONTO –  “1949-2019 i 70 anni della Casa del Pescatore”. L’Associazione Pescatori Sambenedettesi, con il patrocinio del Comune di San Benedetto del Tronto, ha organizzato per sabato 29 giugno alle ore 10 nella sede di viale Marinai d’Italia, una cerimonia per celebrare i 70 anni di vita dell’edificio, intimamente legato alla storia marinara della Città.

 

Interviene lo storico Giuseppe Merlini sul tema “Dalla Lega dei Pescatori all’Associazione dei Pescatori Sambenedettesi”.

 

La “Casa del Pescatore”, opera del geometra Cesare Grifi, la prima del dopoguerra di tutti i maggiori centri costieri della penisola, venne realizzata per iniziativa della Lega dei Pescatori grazie alla somma corrisposta dalla classe marinara sambenedettese senza speciali contributi governativi o altre forme di finanziamento.

 

Fu inaugurata il 19 aprile 1949, dopo appena dieci mesi dalla richiesta di autorizzazione al Comune di San Benedetto del Tronto e appena sette dall’avvio dei lavori costati circa 20 milioni.

 

Con la “Casa del Pescatore” i nostri marinai poterono così trovare conforto e riposo durante i brevi periodi di sosta lavorativa in un ampio e luminoso salone per le riunioni, in uno spaccio cooperativo e in una serie di servizi quali bagni, docce, barbieria, sale giochi, bar, biblioteca e sala di lettura, sala ritrovo, impianto telefonico.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *