SAN BENEDETTO DEL TRONTO – I resti umani ritrovati sulla battigia della spiaggia di Porto d’Ascoli (LEGGI QUI) sono stati recuperati e composti nell’obitorio dell’ospedale Madonna del Soccorso. Le operazioni di identificazione si annunciano particolarmente difficili a causa delle condizioni dello scheletro, senza testa e arti superiori.

 

Gli indumenti indossati dalla vittima, un paio di pantaloncini jeans corti, fanno presumere che si trattasse di una donna. Decisivo sarà comunque l’esame del Dna. Le indagini della Capitaneria di porto e della Polizia di Stato inizieranno con uno screening delle persone scomparse in Italia.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *