SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Fabio Urbinati promette di proporre una modifica al Piano Sanitario, da poco uscito dall’esame della IV commissione Sanità regionale.

 

«Mi impegno personalmente a presentare un emendamento la prossima settimana» dice il consigliere, «che faccia rimanere l’ospedale di Ascoli e di San Benedetto due ospedali di base».

 

Urbinati chiosa il discorso di Ceriscioli, pronunciato ieri nella Sala Convegni del Madonna del Soccorso, poco prima dell’inaugurazione della nuova Tac.

 

«Il presidente voleva evidenziare il fatto che in conferenza dei sindaci si è deciso di realizzare un ospedale di primo livello a Pagliare, fermo restando che i due nosocomi attuali devono rimanere due presidi di base».

 

Una scelta più volte contestata dal sindaco Piunti, che la vede invece come una proposta irrealizzabile, date le risorse in campo e le prescrizioni del decreto Balduzzi.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *