Sanità, Piunti da Ancona: «La diffida è l’unica cosa certa»