SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Serie B resta a 19 squadre. Lo ha deciso il CONI a maggioranza, con il dissenso del Presidente del Collegio di Garanzia, Franco Frattini, e di un componente. Bloccati dunque i ripescaggi in Serie B, con i ricorsi proposti da Ternana e Pro Vercelli che sono stati dichiarati inammissibili.

A questo punto sarà una Serie C ricca di squadroni, con club come la stessa Ternana, Novara, Pro Vercelli, Entella, Siena e Catania che si sentivano già promosse e che dovranno invece rimanere nella categoria.

Decisi anche i tempi per calendari e gironi della nuova Serie C: appuntamento a domani mattina alle 11,30, quando si conoscerà ufficialmente anche il giorno di inizio del campionato. Ecco tutte le squadre che ne faranno parte in rigoroso ordine alfabetico:

 

Alessandria, Albinoleffe, Albissola, Arezzo, Arzachena, Bisceglie, Carrarese, Casertana, Catania, Catanzaro, Cavese, Cuneo, Fano, Feralpisalò, Fermana, Giana Erminio, Gozzano, Gubbio, Imolese, Juventus U23, Juve Stabia, Lucchese, Matera, Monopoli, Monza, Novara, Olbia, Paganese, Piacenza, Pisa, Pistoiese, Pontedera, Pordenone, Potenza, Pro Patria, Pro Piacenza, Pro Vercelli, Ravenna, Reggina, Renate, Rende, Rieti, Rimini, Robur Siena, SAMB, Sicula Leonzio, Siracusa, SudTirol, Teramo, Ternana, Trapani, Triestina, Vibonese, Vicenza Virtus, Virtus Entella, Virtus Francavilla, Virtus Vecomp Verona, Vis Pesaro, Viterbese.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *