SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Proteste a Porto d’Ascoli per i ritardi con cui viene consegnata la corrispondenza a domicilio. Una residente assicura che in zona Agraria le lettere non vengono recapitate dal 21 luglio. Anche a Fosso dei Galli c’è chi lamenta la mancata consegna dei plichi postali. Un residente riferisce di avere chiesto spiegazioni all’ufficio di piazza Setti Carraro, per risposta gli è stato detto di presentare reclamo on line.

 

«Io ho un’azienda – la rabbia dell’imprenditrice Barbara Sanavia – che spedisce circa 1.500 euro al mese di buste e ho problemi con le consegne, soprattutto Marche e Abruzzo, ma anche in altre regioni. Ho fatto diversi reclami ma nulla, l’ultima risposta è stata: “Abbiamo personale in ferie, mole di lavoro e riorganizzazione del servizio”. Sono indignata e basita da questa situazione, i miei clienti sono arrabbiati, giustamente, perché non ricevono le fatture. Non ho parole».

 

Continua l’imprenditrice: «Noi abbiamo scelto Poste Italiane per l’invio cartaceo in tutta Italia, pagando di più rispetto ad altri corrieri, ma ad alcuni clienti in zona che non usano l’e mail dobbiamo consegnare a mano le fatture perché il postino non passa. E le buste  non consegnate non ci tornano indietro».

 

Questo pomeriggio, 16 agosto, noi di Adriatico 24 Ore ci siamo recati all’ufficio postale di piazza Setti Carraro, per sentire le ragioni della direzione. Ma la sede di Porto d’Ascoli era chiusa. Non siamo stati i soli ad essere stati presi in contropiede: infatti nei circa 10 minuti che siamo rimasti sul posto abbiamo contato una decine di persone sopraggiunte per pagare bollette o spedire raccomandate, inconsapevoli che l’ufficio fosse chiuso al pubblico.

© Riproduzione riservata


Stampa
2 comments on “Sale la protesta a Porto d’Ascoli per i ritardi nella consegna della posta
  1. Avatar Rosalba ha detto:

    Non solo a Porto d’Ascoli. Anche a San Benedetto e Grottammare. Ma come si reclama, se non risponde nessuno?

  2. Avatar Giovanni ha detto:

    Ieri 22 agosto mi è stata recapitata la posta, tra le altre c’è una bolletta Enel scaduta il 24 luglio 2018. Per questi incapaci, dovrò pagare anche interessi per ritardato pagamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *