SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nella prima serata del 12 marzo, la volante del Commissariato di San Benedetto del Tronto su segnalazione avvenuta tramite 113 di un furto di indumenti effettuato all’interno di un negozio della centrale Viale S. Moretti, si metteva alla ricerca del ladro in base alla descrizione ricevuta e in pochissimo tempo riusciva a rintracciare il malvivente in una via adiacente al luogo del fatto.

 

 

Immediatamente dopo il fermo il soggetto (G. M. pregiudicato di anni 36 trovato in possesso delle refurtiva) opponeva una violenta resistenza colpendo con calci e pugni gli agenti al fine di sottrarsi all’accompagnamento in Commissariato.

 

 

Durante tale violenta resistenza agli Agenti riportavano contusioni giudicate guaribili in 10 giorni, mentre il soggetto veniva tratto in arresto per furto, lesioni e resistenza a pubblico  ufficiale e condotto preso la Casa Circondariale di Marino del Tronto.

 

 

L’arrestato verrà altresì proposto al sig. Questore di Ascoli Piceno per l’adozione a proprio carico della misura di prevenzione personale del rimpatrio con foglio di via obbligatorio da San Benedetto del Tronto essendo lo stesso non residente in questa città.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *