SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Risse e rapine, la rabbia dei commercianti di Porto d’Ascoli: «Dignità e decoro per i nostri figli». Una violenta rissa è scoppiata domenica 15 luglio all’angolo di via Po con via Esino. Un gruppo di donne e uomini extracomunitari che risiede in via Po se l’è data di santa ragione, lasciando sull’asfalto sangue, denti e unghie spezzate (foto). L’altra notte è stato rapinato un bar nel quartiere Agraria e gli abitanti hanno messo in atto la difesa fai da te, lanciando sui delinquenti vasi di fiori dai balconi. Ormai la misura è colma. Scende in campo l’associazione PdA Shopping Center.

 

«I residenti e i commercianti del quartiere Porto d’Ascoli Centro – tuona il presidente dell’associazione Davide Portelli – non si sentono più a casa loro, ma minacciati e succubi di una situazione che peggiora di giorno in giorno. Per far capire la gravità della violenza, per diversi giorni sul posto giacevano denti e unghie spezzate. E’ di appena due giorni fa la notizia di un furto verificatosi a danno di un noto bar in zona Agraria dove per difendersi i residenti sono arrivati a tirare vasi dal balcone: è giusto ridursi cosi?».

L’associazione  PdA Shopping Center vuole esternare il supporto all’amministrazione comunale «schieratasi in prima linea nel verificare l’accaduto».

 

I commercianti dell’associazione di Portelli in merito a questa drammatica situazione, avevano proposto una fiaccolata a cui «erano state invitate tutte le associazioni operanti sul territorio, ma a tutt’oggi non abbiamo ottenuto risposta. A questo va aggiunto il fenomeno dell’abusivismo commerciale e della contraffazione di merci, che costituiscono un danno per il commercio locale. Su questo fatto prendiamo atto del progetto spiagge sicure che riteniamo sicuramente avrà effetti positivi. Noi cittadini di Porto d’Ascoli vogliamo solo legalità e decoro, per far sì che i nostri figli vivano in un ambiente dignitoso e sicuro, dove poter crescere in serenità».

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *