RIMINI – La Samb perde 31 a Rimini e il capitano Francesco Rapisarda non cerca scuse per la sconfitta. Ecco le sue parole nel post partita:

 

 

«Nella ripresa non siamo scesi in campo, bisogna essere onesti e ci prendiamo tutte le responsabilità. Sembravamo in balia di noi stessi, non ci riuscivano le giocate. Volevamo dare continuità alle belle prestazioni contro Südtirol e Albinoleffe, invece è arrivato un brutto stop. Ora dobbiamo correggere gli errori commessi e pensare subito alla partita con il Gubbio».

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *