SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Qui non passano le carrozzine dei disabili né i passeggini con i bambini», ci confida un residente del quartiere Ragnola di Porto d’Ascoli, mentre ci invita a fare un giro in via Mattei e via Rubicone.

 

Così abbiamo fatto un giro e fotografato il marciapiede di via Mattei (foto a sinistra). Il sacco giallo per la carta e il sacco blu per vetro e plastica ostruiscono mezzo marciapiede, l’altra metà (o quasi) è occupata dai cordoli che circoscrivono un albero. I sacchi sono di poco distanziati dall’aiuola: una persona per volta a piedi riesce a passare, ma le carrozzine proprio no. In serata è previsto  il passaggio del mezzo della PicenAmbiente per raccogliere i sacchi. Il percorso verrà ripristinato.

 

Si spera che in futuro i sacchi della differenziata vengano messi dai residenti in un altro posto, lasciando libero il marciapiede per chi deve transitare in carrozzina.

 

Andiamo avanti. Circa 150 metri più ad est si svolta a destra in via Rubicone (foto a destra). Dopo un centinaio di metri un altro ostacolo. A piedi, una persona per volta, ci passa. Ma per la carrozzina di un disabile è compito arduo riuscire ad andate avanti sul marciapiede.

 

In zona si vedono spesso i giardinieri del  Comune e, quando è necessario, anche il personale della PicenAmbiente. Ma quel cespuglio che tracima dall’aiuola deve essere sfuggito. Una svista macroscopica.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *