SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Da San Benedetto ai Monti Sibillini si vive bene. Lo certifica l’Indice del tempo libero del Sole 24 Ore, che pone il Piceno nella top 30: per l’esattezza al 29esimo posto. L’indagine ha interessato 107 province italiane: al primo posto si è piazzata Rimini.

 

L’Indice del tempo libero è una tappa di avvicinamento alla classifica finale della Qualità della vita 2019, edizione che celebra i 30 anni dell’indagine del Sole 24 Ore sul buon vivere.

 

L’Indice del tempo libero nasce dall’incrocio di 12 indicatori, ciascuno dei quali fotografa un diverso aspetto del tempo libero “speso” sul territorio da turisti e residenti: l’attrattività, la diffusione di bar e ristoranti, di librerie e agriturismi, l’offerta in termini di spettacoli, ma anche la spesa al cinema o a teatro.

 

Il risultato finale è stato quindi determinato dalla media dei 12 indicatori. Il Piceno spicca per il numero di proiezioni cinematografiche: infatti in questo ambito è al primo posto, mentre è al 64esimo in eventi sportivi.

 

Vediamo i punteggi per ogni indicatore.

 

Per la Densità turistica (presenze per kmq) siamo al 29esimo posto; Permanenza media nelle strutture (numero di notti presenze/arrivi) 23esimo posto; Ricettività e natura (numero di agriturismi ogni 1000 kmq) 23; Tutti gli spettacoli (spesa pro capite in euro) 23; Ristoranti bar (esercizi ogni 100mila abitanti) 23; Librerie (esercizi ogni 100mila abitanti) 30; Cinema (spettacoli ogni 1000 abitanti) primo posto; Teatro (spettacoli ogni 1000 abitanti) 49; Spesa in cinema e teatro (spesa pro capite in euro) 24; Concerti (spettacoli ogni 1000 abitanti) 61; Mostre ed esposizioni (eventi ogni 1000 abitanti) 86; Sport (eventi ogni 1000 abitanti) al 64esimo posto.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *