SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Tar delle Marche non frena i propositi dell’amministrazione comunale di pubblicare il bando del project financing della Piscina Comunale Gregori.

 

«Rispettiamo la decisione del Tar – afferma il sindaco Pasqualino Piunti – di volere nominare un perito per approfondimenti tecnici, ma ormai è tanto tempo che aspettiamo e quindi è nostra intenzione andare avanti, senza attendere la sentenza. Nei prossimi giorni riuniremo i tecnici degli uffici comunali per vedere come procedere, al fine di arrivare alla pubblicazione del bando».

 

Questa mattina al Tar delle Marche era all’ordine del giorno il pronunciamento sull’impatto ambientale del progetto che il Comune vuole mettere a bando per fare gestire l’impianto natatorio ai privati, i quali dovrebbero provvedere a riqualificarlo.

 

Nei preliminari i legali dei ricorrenti, le società sportive Cogese e Pool Nuoto, hanno fatto presente al presidente del Tar che sarebbe il caso di procedere con la nomina di un Ctu, un perito esterno, per la verifica degli aspetti tecnici. Il presidente ha riferito che questo era, comunque, l’orientamento del collegio.

 

Il presidente ha trattenuto la decisione, che verrà resa nota nei prossimi giorni. Il Ctu dovrà mettere  a confronto la relazione sull’impatto urbanistico del dirigente del Comune, Germano Polidori, con la perizia dei ricorrenti. Se appunto venisse nominato il Consulente tecnico d’ufficio  i tempi si allungherebbero e il pronunciamento slitterebbe a fine anno.

 

Dunque, secondo quanto ha riferito il sindaco Piunti ad Adriatico 24 Ore, il Comune non attenderà la sentenza del Tar per pubblicare il bando del project della Piscina Comunale Gregori.

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *