SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Tar delle Marche ha respinto in parte il ricorso contro il project della Piscina Gregori, presentato dalle società sportive Pool Nuoto e Cogese. Ha rinviato all’udienza del 20 febbraio 2019 la prosecuzione del dibattimento per un punto, quello sulla questione urbanistica. Secondo il magistrato il ricorso presenta difetto di interesse delle ricorrenti le quali, tra l’altro, non hanno presentato proposte alternative. Il Tar inoltre riconosce il ruolo del Consiglio comunale nell’atto di deliberare il project financing. Soddisfatta l’amministrazione di San Benedetto (LEGGI QUI).

 

Tuttavia, il Collegio ritiene necessaria l’acquisizione di elementi istruttori volti a chiarire l’impatto urbanistico delle opere previste nel progetto. Il responsabile del Settore Gestione del territorio ed attività produttive del Comune di San Benedetto del Tronto dovrà quindi depositare una relazione relativa alla parte edilizia del progetto in esame ove in particolare siano specificati in dettaglio, con l’eventuale ausilio di elaborati grafici: l’estensione della superficie coperta e scoperta prima e dopo l’intervento oggetto del progetto in esame, eventualmente specificando e dettagliando le tabelle pubblicate dall’Amministrazione nella propria memoria del 2 marzo 2018 e quelle allegate al progetto. Dovranno essere indicate nel dettaglio le opere attualmente esistenti e quelle di cui è prevista la costruzione a seguito del progetto in esame, con apposite tabelle comparative. Inoltre l’estensione dei parcheggi asserviti all’impianto e l’esatta individuazione delle aree ad essi dedicate. Gli incombenti dovranno essere eseguiti nel termine di 40 giorni dalla comunicazione della sentenza.

 

Il Tar ha dunque respinto due motivi su tre del ricorso. Per quanto riguarda l’impatto urbanistico verrà discusso il 20 febbraio 2019.

 

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *