SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Al termine delle primarie, nel Partito Democratico è l’ala zingarettiana a rifarsi avanti. Secondo Claudio Benigni, segretario di circolo sud, la vittoria del governatore del Lazio non era scontata. Soprattutto a San Benedetto, dove l’esito delle convenzioni ha dato un segnale diverso. Il 20 gennaio, ad incassare maggiori voti in riviera era stato Maurizio Martina.

 

Scrive Benigni: «Voglio unirmi anche io a tutti coloro che hanno espresso grande soddisfazione sia per la partecipazione che per il risultato di queste primarie e fare i miei complimenti ai tanti compagni, che con la loro tenacia ci hanno consegnato dopo mesi pregni di difficoltà e di brutti risultati una radiosa giornata di speranza per il futuro del nostro paese.

 

Ripartiamo da queste primarie con la consapevolezza che il Pd è ancora tutto da ricostruire, ma anche sapendo che le persone che ieri sono venute a votare lo hanno fatto e per dare un forte segnale contro questo incapace governo di destra, e per dirci sveglia, l’ora di fare una opposizione seria e senza sconti é arrivata. Un clima unitario, condiviso e di festa quello registrato ieri nei circoli e testimoniato dai tanti visi sorridenti dei selfie circolati sulla rete. Ripartendo da quel clima, oggi l’imperativo non può che essere: raccogliere questi messaggi e senza ripetere gli errori del passato, iniziare un nuovo percorso.

 

Da segretario di circolo nelle passate settimane ho volutamente tenuto un profilo basso perché come ho già detto l’importante era riportare quante più persone nei circoli e chiudere con la stagione delle divisioni, ma a livello personale posso ora finalmente dire di essere orgoglioso del lavoro fatto sia in sede locale che provinciale a favore della mozione Zingaretti. Un risultato davvero importante, quello conseguito da Nicola Zingaretti nella città di San Benedetto attraverso quelle tanto evocate “primarie aperte”, e aggiungerei affatto scontato,  visti i risultati delle convenzioni svoltesi il 20 gennaio scorso, che proprio perciò testimonia ancor di più l’ottimo e sinergico lavoro profuso nelle ultime settimane dal gruppo di lavoro rossoblù.

 

Un grazie sentito va dunque a tutti loro (Alvaro Paolini, Elisa Marzetti, Tiziana del Giovane, Arianna Evangelisti, Marco Calvaresi, Roberto Giobbi solo per citarne alcuni) che si sono impegnati senza riserve sapendo peraltro ben interpretare il comune sentire dei cittadini, oltre a tutti coloro che nella domenica di carnevale si sono sacrificati per lavorare a pancia bassa all’interno dei seggi elettorali del Partito Democratico. Complimenti a tutti e buon lavoro agli eletti della nostra provincia, a partire da Isabella Bosano e Roberto Allevi».

© Riproduzione riservata


Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *